domenica 28 marzo 2010

Da Padova non abbiamo ricevuta alcuna telefonata, come si dice "aspetta e spera". Luca è abbastanza tranquillo, direi pure un bravo bimbo, tranne quei momenti in cui ha i suoi rigurgiti e sembra si soffochi ogni volta, però vomita meno.
Oggi ci siamo fatti una bella passeggiata, con annessa raccolta viole con i bimbi più grandi, e Luca ha quasi sempre dormito.

Più passa il tempo e più mi rendo conto di come cambi il modo di vedere le cose quando vivi queste situazioni. Certe frasi, certe parole che fino a qualche mese fa avrei detto pure io a chi viveva la mia situazione, ora mi danno fastidio, a volte mi fanno rabbia. Mi prende un nodo allo stomaco quando vedo altri passeggini gemellari e in quei momenti il famoso "perchè?" si fa avanti, mi batte in testa. Poi me la faccio passare, devo farmela passare.
Fino a qualche mese fa ringraziavo sempre Dio per tutto, ora fatico a pregarlo, ho rabbia pure lì. Da quando Luca si è ammalato non sono mai riuscita a pregarlo per chiedergli che guarisse, per me è un controsenso, Dio me l'ha dato malato perchè mai dovrei pregarlo perchè stia bene? Gli chiedo solo di darmi la forza per affrontare tutto, per accettare tutto. Ma mi è più difficile vederlo come un Dio buono e giusto perchè con me e con Luca non è stato nè buono nè giusto!
Anche il prete emana le sue perle di saggezza che mi fanno innervosire. Dice "il Signore vi vuole dare dei messaggi grandi".... COSAAAAA? E dovrebbe far ammalare un bimbo per darmi un messaggio??? Che usi altri metodi, di questi ne faccio volentieri a meno.
Le migliori sono le persone che ascoltano in silenzio e poi con un filo di voce mi esclamano "... non so cosa dire...", giusto, è così, non c'è proprio niente da dire, perchè non c'è parola o discorso o frase che possa dar significato a tutto questo.

10 commenti:

  1. Dai un bacio a Luca per me?
    E un bacio a tutti i suoi fratellini!
    Claudia.

    RispondiElimina
  2. Hai ragione Stefania. Hai tutto il diritto di essere arrabbiata con tutto e con tutti.Un abbraccio grande Manuela

    RispondiElimina
  3. Vi seguo sempre cara Ste.
    Un bacio a tutti voi.
    Michela

    RispondiElimina
  4. Vi sono sempre vicina...vi voglio bene
    ross

    RispondiElimina
  5. condivido e sottoscrivo il tuo pensiero, un caro saluto, bacioni a tutti, Mauro

    RispondiElimina
  6. lo so come la pensi si certe cose... ci siamo già scontrate stefy e come ben sai.... non so davvero cosa dire.
    non c'è spiegazione alcuna da dare, non c'è nessun motivo perchè un bambino piccolo debba soffrire.
    nessuno dovrebbe soffrire ma meno di tutto un bambino....
    si può solo affrontare tutto come stai facendo tu, per il bene di luca!
    senza porsi domande, senza cercare risposte.....
    ti voglio bene, ma tanto tanto!

    RispondiElimina
  7. E' vero, la sofferenza non serve a nulla, specie quella di un bambino.
    Non ti dico nulla, ma ti abbraccio. Io con quel Dio lì ci ho litigato da tempo, purtroppo non ho il dono della fede, non saprei consolarti.

    RispondiElimina
  8. Siamo contente che a Lucchino siano cresciuti 2 dentini e che cominci a dire due paroline, questo significa che nel suo piccolo vuole dire la sua.forza e corraggio siamo vicini a voi baci e abbracci da giulia e robi fed

    RispondiElimina
  9. NADIA CAMPAGNOLO31 marzo 2010 20:12

    cari Davide e Stefania siete due genitori fantastici e il vostro Lucchino è veramente un bellissimo angioletto dagli occhi azzurri. Purtroppo non esistono
    parole che possano dare spiegazione e io non posso che inchinarmi di fronte a voi e all'amore per i vostri bimbi. vi voglio bene e viporto ogni giorno nel mio cuore . Un bacione a Richy, a Samuele, ad Alberto e al piccolo grande guerriero.

    RispondiElimina